Non sei registrato? Clicca qui, è gratuito!
domenica 19 febbraio 2017
  chi siamo | servizi | contatti
  chi siamo | catalogo | collane | novità
  TreviglioLibri | altri eventi | contatti
 
 
 
Ricerca avanzata
Ricerca per categoria
Ricerca per autore
Ricerca per editore
 
 
Articoli
Recensioni film
Eventi
Recensioni libri
Film
Riviste
Novità
Links
Quaderni de Gli Argonauti 2016. Vol.32 - Intimità e riguardo
Rivista di sessuologia clinica. 2/2016
Psicobiettivo 2016/3. Empatia e psicoterapia sistemica. Implicazioni teoriche e cliniche
 
 
Milano Venerd́ 24 02 2017
 
 
Guida alla lettura di Wolfgang Giegerich
 
invia scheda a un amico
invia la tua recensione
   
  torna
Guida alla lettura di Wolfgang Giegerich

Autore: Maria I. Wuehl
Editore: La Biblioteca di Vivarium
Anno: 2011 
Pagine: 128
ISBN: 9788895601168

Prezzo di copertina: € 14,00

Sconto:15%  € 11,90

Contattare - Contattaci per maggiori informazioni.

 
 

"(...) Come sostiene Giegerich, 'il vero Jung si dimostra una vera e propria incognita, non può essere definito. Ciò che costituisce il vero Jung è sconosciuto. La nostra identità di junghiani non si fonda su determinati contenuti o concetti dottrinari, ma piuttosto su una spaccatura, un’immersione, una breccia su quell’infinitamente sconosciuto, che è un’incognita anche quando è stato sperimentato e ha assunto una forma concreta'.
Per me essere junghiani non significa quindi stare aggrappati positivamente a concetti dell’Opera di Jung, concetti formulati mai in modo definito e definitivo, bensì muoversi nell’ambito di una ricerca non ingabbiata nello schematismo di un metodo preciso, ma diretta a quell’infinità interiore verso la quale ci ha sempre indirizzati. L’uno, il soggetto, nell’ottica junghiana di vedere il mondo, si è trasmutato in due: la nostra identità di junghiani, ed è ciò che ho sempre in qualche modo intuito e amato in Jung, in altri termini, è la capacità di sperimentare non solo noi stessi, i nostri pazienti e la psicologia analitica, ma anche ogni fenomeno particolare e ogni affermazione individuale come dotati di un doppio fondo, insondabili.
L’essere junghiani è in primo luogo questa apertura (...)" (dalla Premessa dell'autrice).

INDICE

  • Premessa
    Il concetto di nevrosi secondo Jung
  • Modello causale versus modello finalistico
  • Il sintomo dello svenimento
  • L’arrangement, la macchinazione psichica
  • Dimenticanza
  • Scopo della nevrosi e smascheramento
  • La nevrosi: un passaggio iniziatico
  • La nevrosi impigliata o trascinata
    La fine del senso e la nascita dell'uomo
    U
    n intermezzo
    L
    a vita logica dell'anima
  • Chi è ammesso a fare psicologia?
  • Hysteron proteron: un paradosso
  • La nozione
  • Come dobbiamo accostarci oggi all’opera di Jung?
  • La doppia negazione
  • La totalità
  • Il medium non è il messaggio
  • Digressione: la pre-esistenza dell’anima
  • Interpretazione allegorica o tautologica del mito?
  • Gli dèi sono diventati malattie?
  • Il mito oggi
  • L’alchimia e le sue interpretazioni
  • Una seconda digressione: la differenza psicologica
  • Atteone e Artemide: il mito della nozione
    Conclusione. L'utilità possibile dell'idea di vita logica dell'anima per la psicologia clinica
    In definitiva...
    Glossario

 
 
Zephyro Edizioni Srl Psicoanalisi Bookshop | P.IVA 12929740152
Piazza Vallicella, 6 - 24047 Treviglio (BG) Tel. 03631901071 - Fax 03631901053 - E-mail: info@psicoanalisibookshop.it - Privacy Policy