Non sei registrato? Clicca qui, č gratuito!
lunedě 25 settembre 2017
  chi siamo | servizi | contatti
  chi siamo | catalogo | collane | novità
  TreviglioLibri | altri eventi | contatti
 
 
 
Ricerca avanzata
Ricerca per categoria
Ricerca per autore
Ricerca per editore
 
 
Articoli
Recensioni film
Eventi
Recensioni libri
Film
Riviste
Novità
Links
La psicoanalisi Vol. 60, La voce
Rivista di sessuologia clinica 1/2017.
Ricerca Psicoanalitica 2017/1. Alcune note sul corpo e la coscienza incarnata oggi
 
 
Milano, marzo-novembre 2017
 
 
Guida alla lettura di Wolfgang Giegerich
 
invia scheda a un amico
invia la tua recensione
   
  torna
Guida alla lettura di Wolfgang Giegerich

Autore: Maria I. Wuehl
Editore: La Biblioteca di Vivarium
Anno: 2011 
Pagine: 128
ISBN: 9788895601168

Prezzo di copertina: € 14,00

Contattare - Contattaci per maggiori informazioni.

 
 

"(...) Come sostiene Giegerich, 'il vero Jung si dimostra una vera e propria incognita, non può essere definito. Ciò che costituisce il vero Jung è sconosciuto. La nostra identità di junghiani non si fonda su determinati contenuti o concetti dottrinari, ma piuttosto su una spaccatura, un’immersione, una breccia su quell’infinitamente sconosciuto, che è un’incognita anche quando è stato sperimentato e ha assunto una forma concreta'.
Per me essere junghiani non significa quindi stare aggrappati positivamente a concetti dell’Opera di Jung, concetti formulati mai in modo definito e definitivo, bensì muoversi nell’ambito di una ricerca non ingabbiata nello schematismo di un metodo preciso, ma diretta a quell’infinità interiore verso la quale ci ha sempre indirizzati. L’uno, il soggetto, nell’ottica junghiana di vedere il mondo, si è trasmutato in due: la nostra identità di junghiani, ed è ciò che ho sempre in qualche modo intuito e amato in Jung, in altri termini, è la capacità di sperimentare non solo noi stessi, i nostri pazienti e la psicologia analitica, ma anche ogni fenomeno particolare e ogni affermazione individuale come dotati di un doppio fondo, insondabili.
L’essere junghiani è in primo luogo questa apertura (...)" (dalla Premessa dell'autrice).

INDICE

  • Premessa
    Il concetto di nevrosi secondo Jung
  • Modello causale versus modello finalistico
  • Il sintomo dello svenimento
  • L’arrangement, la macchinazione psichica
  • Dimenticanza
  • Scopo della nevrosi e smascheramento
  • La nevrosi: un passaggio iniziatico
  • La nevrosi impigliata o trascinata
    La fine del senso e la nascita dell'uomo
    U
    n intermezzo
    L
    a vita logica dell'anima
  • Chi è ammesso a fare psicologia?
  • Hysteron proteron: un paradosso
  • La nozione
  • Come dobbiamo accostarci oggi all’opera di Jung?
  • La doppia negazione
  • La totalità
  • Il medium non è il messaggio
  • Digressione: la pre-esistenza dell’anima
  • Interpretazione allegorica o tautologica del mito?
  • Gli dèi sono diventati malattie?
  • Il mito oggi
  • L’alchimia e le sue interpretazioni
  • Una seconda digressione: la differenza psicologica
  • Atteone e Artemide: il mito della nozione
    Conclusione. L'utilità possibile dell'idea di vita logica dell'anima per la psicologia clinica
    In definitiva...
    Glossario

 
 
Zephyro Edizioni Srl Psicoanalisi Bookshop | P.IVA 12929740152
Piazza Vallicella, 6 - 24047 Treviglio (BG) Tel. 03631901071 - Fax 03631901053 - E-mail: info@psicoanalisibookshop.it - Privacy Policy