Non sei registrato? Clicca qui, è gratuito!
mercoledì 23 agosto 2017
  chi siamo | servizi | contatti
  chi siamo | catalogo | collane | novità
  TreviglioLibri | altri eventi | contatti
 
 
 
Ricerca avanzata
Ricerca per categoria
Ricerca per autore
Ricerca per editore
 
 
Articoli
Recensioni film
Eventi
Recensioni libri
Film
Riviste
Novità
Links
La psicoanalisi Vol. 60, La voce
Rivista di sessuologia clinica 1/2017.
Studi junghiani 2016/2. La cultura simbolica come medium per la psiche
 
 
Milano, marzo-novembre 2017
 
 
Creatività
L'uomo oltre le crisi
 
invia scheda a un amico
invia la tua recensione
   
  torna
Creatività L'uomo oltre le crisi
Simbolo e processo di umanizzazione

Autore: Giorgio Cavallari
Editore: La Biblioteca di Vivarium
Anno: 2013 
Pagine: 256
ISBN: 9788895601250

Prezzo di copertina: € 18,00

Sconto:15%  € 15,30

Disponibile - E' possibile ordinare

 
Aggiungi al carrello della spesa
 

INDICE

  • Introduzione
  • 1. Oltre il processo emergente, verso la creatività e l'umanesimo simbolico: un percorso per l'uomo
  • 2. Il concetto di creatività nella tradizione psicoanalitica
  • 3. Il concetto di psiche emergente e di creatività in una prospettiva junghiana
  • 4. Funzione creativa, processo di umanizzazione e lavoro clinico
  • 5. Creatività, simbolo e processo di umanizzazione

Questo libro vuole provare ad esplorare il tema del legame che esiste fra la creatività umana e quello che definiremo “processo di umanizzazione”. Umanizzare vuole dire fare emergere quella particolare miscela di passioni, di sollecitudini, di curiosità, di coraggio non privo di paura, di capacità prendersi cura di se stessi e degli altri, di costruire e di smontare rapporti, oggetti e progetti che rendono tale l’uomo, e meritevole di essere vissuta la vita umana. Questo vale sempre, e ancora di più quando un individuo, un gruppo o una società vivono l’esperienza di una ‘crisi’. Tutto questo mantenendosi fra Scilla e Cariddi, cioè fra due attrattori dell’esperienza umana che sono contraddittori ma ineliminabili: l’attrazione per il nuovo, per il rischio e per il superamento della colonne d’Ercole da un lato, ed il bisogno di proteggere l’esistenza da ciò che è umanamente intollerabile. Lo faremo con una particolare attenzione alla pratica analitica e psicoterapica, tenendo però lo sguardo attento anche a ciò che accade fuori dai contesti della cura.
Scrivere sulla creatività in un periodo che è dominato dalla ‘crisi’ (economica, politica, ma prima ancora psicologica e spirituale) vuole dire prendere posizione in una precisa direzione: significa sostenere che in un periodo di gravi difficoltà essere creativi non è una possibilità, ma una necessità; non si tratta di un discorso consolatorio, ma di un atteggiamento intellettuale alla cui base sta una concezione precisa: crisi può volere dire anche apertura a nuove, e fino ad oggi non pensate, prospettive.
La ‘crisi’ entra negli studi degli psicoterapeuti come fenomeno collettivo che si declina nell’esperienza personale dei singoli casi, ma che sempre di più si colora di elementi sovraindividuali: instabilità, precarietà, perdita di sicurezze che si ritenevano acquisite, rarefazione di certezze e di punti di riferimento rassicuranti” (dall’Introduzione dell’autore).


 
 
Zephyro Edizioni Srl Psicoanalisi Bookshop | P.IVA 12929740152
Piazza Vallicella, 6 - 24047 Treviglio (BG) Tel. 03631901071 - Fax 03631901053 - E-mail: info@psicoanalisibookshop.it - Privacy Policy