Non sei registrato? Clicca qui, è gratuito!
domenica 30 aprile 2017
  chi siamo | servizi | contatti
  chi siamo | catalogo | collane | novità
  TreviglioLibri | altri eventi | contatti
 
 
 
Ricerca avanzata
Ricerca per categoria
Ricerca per autore
Ricerca per editore
 
 
Articoli
Recensioni film
Eventi
Recensioni libri
Film
Riviste
Novità
Links
Psicoanalisi 2016/2. Psicosi "bianche" e trattamento psicoanalitico
Psicobiettivo 2017/1. Psicoterapia tra creatività e scienza
Rivista di psicologia analitica 94/2016. La cura dell'etica
 
 
Milano, marzo-novembre 2017
 
 
Itinerari PostJunghiani
 
invia scheda a un amico
invia la tua recensione
   
  torna
Itinerari PostJunghiani
Appunti per una psicologia della complessità

Autore: Enzo Vittorio Trapanese
Editore: La Biblioteca di Vivarium
Anno: 2016 
Pagine: 384
ISBN: 9788895601328

Prezzo di copertina: € 25,00

Sconto:15%  € 21,25

Disponibile - E' possibile ordinare

 
Aggiungi al carrello della spesa
 

L’opera di Carl Gustav Jung contempla una visione dinamica dei rapporti tra punto di vista e realtà, tra il mondo come noi lo vediamo e il mondo oggettivo che resiste ad ogni interpretazione che si proponga come esaustiva o definitiva. Sia l’immagine dell’uomo biopsichico (presente già al momento della nascita ), sia quella dell’uomo culturale, storico e relazionale, rappresentano – rispettivamente – solo uno dei due fattori in gioco nella costruzione della personalità individuale e dell’agire dei singoli. Pur se con alcune ambiguità, l’edificio junghiano si pone dunque in una prospettiva che può essere definita come psicologia della complessità.
Attraversando temi come l’individuazione, il condizionamento tipologico, la metafora, il simbolo, il mito, la religione, la morte, l’empatia e con l’incursione anche in ambiti extrapsicologici della sofferenza, l’Autore propone una lettura del corpus junghiano che possa fornire alcuni ritratti in grado di indicare la problematicità e la complessità delle aree più pregnanti del mondo umano. Può così essere colta “quella ‘tensione antinomica” che prelude all’esperienza simbolica, unica chance per non rimanere nel mondo degli oggetti che “servono’ a qualcosa” e per usufruire della possibilità di essere liberi.
La psicoterapia – ecco una tesi dell’Autore – è innanzitutto comprensione, mediante l’ascolto incondizionato del terapeuta, dei fattori in gioco nell’interazione tra due alterità, unite dal comune patrimonio biopsichico e dall’appartenenza ad un universo condiviso, ma mai interamente condiviso, di simboli, metafore e vocabolari.

INDICE

  • Presentazione (Luigi Aversa)
  • Introduzione
  • 1. La complessità del mondo umano
  • 2. Il lascito junghiano (prima parte)
  • 3. Il lascito junghiano (seconda parte)
  • 4. Jung e la modernità
  • 5. La psicologizzazione della trascendenza
  • 6. Attualità e inattualità del mito
  • 7. Interpretazioni extrapsicologiche della sofferenza psichica
  • 8. La morte
  • Bibliografia

 


 
 
Zephyro Edizioni Srl Psicoanalisi Bookshop | P.IVA 12929740152
Piazza Vallicella, 6 - 24047 Treviglio (BG) Tel. 03631901071 - Fax 03631901053 - E-mail: info@psicoanalisibookshop.it - Privacy Policy